7 Novembre 2008

Martinetti: Chiocciola di sicurezza

Chiocciola di sicurezza per carichi in spinta
La chiocciola di sicurezza è un dispositivo che consente il controllo dell’usura della madrevite negli attuatori lineari, prevenendo la caduta del carico qualora si abbia il  collasso del filetto per usura, prima delle necessarie operazioni di monitoraggio.
È realizzata con una seconda madrevite accoppiata alla madrevite di lavoro tramite spine: i due particolari sono così liberi di muoversi assialmente l’uno rispetto all’altro ma non possono compiere rotazioni relative.
La chiocciola di sicurezza impedisce così che l’asta traslante rientri improvvisamente purché il carico applicato agisca solo nel verso che avvicina  la madrevite alla chiocciola di sicurezza (carico in compressione per gli attuatori).

Descrizione:

La chiocciola di sicurezza viene posizionata tra asta traslante e chiocciola di lavoro.
Questa soluzione garantisce, in caso di rottura o eccessiva usura della chiocciola di lavoro, il bloccaggio in entrambi le direzioni.
Rendendo solidale la chiocciola di sicurezza all’asta, questa è in grado di intervenire in entrambi i sensi di rotazione, anche se si svincola dalla chiocciola di lavoro, impedendo l’apertura e la chiusura dell’attuatore, indipendentemente dal tipo di montaggio dell’attuatore stesso.